Pokèmon: un gioco da bambini

postato in: Articoli, Gaming Reviews | 0

Benvenuti a "A ruota libera", l'unica rubrica dove ad ogni mio pensiero videoludico viene data la possibilità di essere condiviso con voi senza peli sulla lingua.

E partiamo subito con il botto perché come primo argomento tratteremo una cosa che mi sta proprio sulle palle ovvero :l'ignoranza, quante volte vi siete sentiti dire "ma ancora con i videogiochi? alla tua età ma pensa alla fig..alle donne insomma" e magari detto non solo dai vostri genitori ma anche da qualche soggetto che si sente un dio del mondo quando va a procacciarsi la donna nei peggiori bar brianzoli, insomma gente ignorante del mondo videoludico e non solo, sfiga vuole che non gli si possa dare la colpa di questa affermazione, almeno in parte, visto che non è colpa loro se sono cresciuti con nintendo che all'inizio degli anni 80 provava il colpo disperato di far vendere le proprie console come giocattoli destinati ai più piccini nel, non, vano tentativo di superare la grande crisi che colpi il mondo videoludico in quegli anni. madre-urla-figlio-videogiochi-1

Certo magari basterebbe solo parlagli di un Tomb Raider o un Bloodborne e fargli capire le tematiche trattate in questi due giochi per sperare, così, di fargli cambiare idea, e invece?

E invece no perché dio si sente abbastanza simpatico, quel giorno, da farti spuntare la pubblicità di Pokemon sole e luna

con annessi bambini, nel mentre provi a spiegare ad un tuo amico, frequentatore di pessimi bar brianzoli, che i giochi possono essere maturi e fighi allo stesso tempo ma con sua ovvia arroganza ti ricorda che forse è meglio pensare ad utilizzare ben altro joystick.

Ma quindi i Pokemon sono giochi da bambini? Ma assolutamente no! Purtroppo ormai è usanza comune pensarla al contrario, sarà colpa di nintendo e di come lo pubblicizza? In parte forse, ma sta di fatto che il figlio prediletto di Game Freak non ha nulla da invidiare sotto il punta di vista delle tematiche affrontate e del divertimento proposto rispetto a magari un ben visto Tomb Raider, perché se da una parte abbiamo Lara Croft che prova ad metterci in testa insegnamenti di vita quali: sopravvivenza e il sempre verde  mai arrendersi, dall'altra abbiamo un gioco come Pokemon che ci propone: il rispetto , l'amicizia , il credere in noi stessi e perché no che "i pokemon-sun-moon-169-itcombattimenti clandestini rendono un sacco di soldi", battutacce a parte abbiamo da ambo le parti tematiche importanti e mai banali, ma quindi come si può far capire tutto ciò al nostro amico brianzolo, semplice si va per vie dirette, gli si da in mano un cazzo di 3DS con Pokemon sole e lo si guarda affrontare scelte difficili che ci fanno sempre male come : la scelta dello starter.

E così facendo potrete essere sicuri di due cose :che lui continuerà ad insultarvi perché giocate ancora con i videogiochi ma ancor più sicuri di non vedere più quel 3DS perché si sa gli idioti ci sono e ci saranno sempre.